;

Le cisti mammarie rappresentano un riscontro frequente nel corso di una visita senologica.
La caratterizzazione è più semplice nel corso dell’esame ecografico, che permette di affermare il contenuto liquido delle cisti che ne giustifica l’aspetto “nero”, anecogeno in ecografia.
A parte alcune rare forme dette “complesse”, le cisti mammarie sono semplici raccolte di liquido in strutture duttali o acinarie, sono benigne e non presentano potenziale di trasformazione in cancro mammario.

Differenza tra cisti mammaria e nodulo


La differenziazione tra una cisti mammaria ed un nodulo dipende in primo dalla diversa gradazione di grigio (diverso colore); infatti la cisti mammaria si presenta, come detto, “nera” anecogena, quando invece il nodulo mammario si presenta “grigio” ipoecogeno. Questa sottile differenza è apprezzabile in modo agevole con apparecchiature ecografiche moderne e performanti e se l’esame è eseguito da un radiologo senologo esperto.
Al contrario la diagnosi differenziale tra nodulo e cisti mammaria risulta poco chiara per radiologi senologi poco esperti o che lavorano con apparecchiature ecografiche vetuste, con conseguenti dubbi diagnostici che portano spesso ad inutili controlli ravvicinati ed aumentano l’ansia della paziente.