;

È inutile nascondersi dietro un dito, anzi meglio, dietro una forchetta, le feste natalizie rappresentano il periodo dell’anno che più mette a dura prova la nostra resistenza a esagerare a tavola, una sfida che puntualmente ci vede perdenti. Cene, pranzi, tavolate con amici e parenti nelle quali non rinunciamo ad alcuna portata, dichiarando vittoriosi grassi e zuccheri.

Le feste passano e ci lasciano come regali tanti sensi di colpa, qualche chilo in più e una sensazione di pesantezza e gonfiore che tarda a passare. Abbiamo bevuto qualche bicchiere di troppo, abbiamo mangiato una quantità spropositata di dolci, abbiamo dimenticato qualunque esercizio fisico preferendo il divano alla palestra.

Gennaio è quindi il mese per rimetterci sul binario giusto, senza esagerare in senso opposto e quindi ricorrere a digiuni prolungati e ingiustificati che non gioveranno in alcun modo a riportare equilibrio nel nostro organismo. “Disintossicarsi” dagli eccessi natalizi è la parola chiave dei nostri primi giorni dell’anno, sarà utile seguire, dunque, una dieta “detox” che prevede alcune rinunce, ma che sarà utile alla nostra salute e a sentirci meglio con noi stessi.

Una vera dieta disintossicante, utile al nostro scopo, è quella che prevede una riduzione sensibile di latticini e prodotti che contengono il glutine. Entrambe le categorie infatti risultano essere i cibi che più causano gonfiore e sono facilmente sostituibili con prodotti che contengono latte di soia, al posto del latte animale, e prodotti da forno che sostituiscono il grano con segale e kamut.

Per ridurre il gonfiore inoltre è utile evitare per qualche giorno le carni rosse, promuovendo invece le carni bianche quali pollo, tacchino e pesce che contribuiscono a rinforzare la muscolatura evitando l’accumularsi dei grassi. Pollo e pesce inoltre attivano il metabolismo più velocemente e aumentando il senso di sazietà ci permettono di evitare di mangiare più del dovuto. Inoltre, secondo alcuni studi effettuati presso l’Università di Oxford, alcune varietà di pesce, nello specifico tonno e salmone, rendono più veloce il passaggio del cibo dallo stomaco all’intestino a tutto vantaggio di un girovita più snello e privo di gonfiore. È inutile ribadire, ma forse no, che una dieta disintossicante tiene assolutamente lontani dal nostro palato bevande zuccherate, caffè, merendine e i cibi tipici da fast-food come hamburger e patatine.

Un ruolo decisivo per i nostri buoni propositi alimentari per il nuovo anno, almeno fino alle prossime feste, è svolto da frutta e verdura che dovrebbero sostituire in questi giorni di dieta tutti i carboidrati raffinati, da condire possibilmente con olio extra-vergine di oliva crudo, in sostituzione di qualunque altro condimento derivato da grassi animali come il burro.

Vi ricordiamo che una dieta di questo tipo rappresenta esclusivamente un consiglio per depurare il nostro organismo dalle ricche portate delle feste, se infatti il vostro desiderio è quello di dimagrire perché sentite di avere dei chili in eccesso, in caso di obesità o qualunque altro problema legato al peso e all’alimentazione, solo il vostro medico nutrizionista sarà in grado consigliarvi al meglio per intraprendere un percorso studiato su misura per voi.